Vo.Ci
Volontariato Civico | Valori Distinti, Azioni Condivise

Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte - Milano

6 Maggio 2019

A proposito di Vo.Ci

L’evento, con il Patrocinio del Comune di Milano, del Consiglio Regionale di Lombardia e di American Chamber of Commerce in Italy, vede la partecipazione di numerose Associazioni, Enti, Realtà no-profit, Imprese e cittadini. Tale progetto nasce dalla volontà di mettere a fattor comune gli sforzi e i progetti sostenuti dalle numerose Civil Society, mobilitare e testimoniare i progetti e i risultati che,  in tutta Italia, sono condotti  ed ottenuti, ogni giorno, da moltissimi  "volontari civici",  con modi e con metodiche diversi. L’edizione 2019 occuperà tutta la giornata con momenti di confronto, testimonianza e dialogo tra società civile, operatori economici e Pubblica Amministrazione. I Cittadini vogliono partecipare più attivamente all’amministrazione della Cosa Pubblica. Le associazioni presenti all’evento Vo.Ci 2019 hanno dimostrato con il proprio operato di essere concretamente in grado di contribuire su tutti gli indicatori che misurano quantitativamente la Qualità della Vita dei Cittadini, dal reddito pro-capite all’educazione, dalla cultura all’occupazione, dall’ambiente alla salute. La crescente complessità della società impone infatti che idee e risorse arrivino non solo dai governi nazionali e locali, ma anche dai Cittadini associati in gruppi di interesse. In particolare i Cittadini desiderano che la PA renda conto del proprio operato con un linguaggio comprensibile e veritiero. Vo.Ci è lo spazio dove oggi le associazioni civiche si trovano insieme per rafforzare la cooperazione fra di loro e con la PA.

La Sessione Plenaria

Sala Parterre – dalle ore 11.00 alle ore 13.00

Il titolo di quest’anno è “self-explanatory”: lo scorso anno, in occasione del “numero zero” di Vo.Ci 2018, presso la Fondazione Feltrinelli, le numerose associazioni che si occupano di volontariato civico nel Paese si erano incontrate per la prima volta a Milano (precedentemente il Tavolo Civico di CIVICUM si era svolto soprattutto a Roma): qui si sono “riconosciute” reciprocamente e - forti dell’ endorsement di Carlo Cottarelli e di Simona Piattoni – avevano avuto la possibilità di prendere reciprocamente le misure per viaggiare insieme e convergere su temi e valori sentiti come comuni. Quest’anno Vo.Ci vuole testimoniare come tutto questo sforzo volontario di cittadini di ogni estrazione sociale e credo politico mostri - per fortuna del Paese, sofferente su molti altri fronti – un ottimo “stato di salute”, obiettivi chiari ed ambiziosi, di crescenti energie e risorse. Il Volontariato Civico oggi è “core” per il mondo dei privati, ma anche e sempre più, per il settore “corporate” profit e non-profit, in coerenza coi principi ESG e SCR, divenuti oggi parte strutturale e fondamentale dell’operato quotidiano di tutte le imprese sostenibili. Sul palco della sessione plenaria e nei workshop a seguire, si avvicenderanno una serie di testimonianze forti e chiare di donne e uomini che hanno trovato con forza il tempo e il modo di azionare concretamente opere di Volontariato Civico importanti. Tutti, pur con precisi distinguo nei propri valori individuali e/o societari, hanno permesso di costruire nel tempo un importante tessuto connettivo, composto da una moltitudine di contributi uguali e diversi nello stesso tempo, convergenti verso obiettivi comuni. Vo.Ci 2019 si pone come obiettivo specifico la pubblicità, trasmissione, e diffusione di questo grande sforzo civico collettivo, per creare in tutto il Paese un ulteriore cambio di passo nella coscienza civica collettiva, un maggior ascolto e partecipazione da parte di tutti gli Enti Pubblici, siano essi centrali o Uffici Periferici. Ciò si può ottenere attraverso una “contaminazione” ed un “travaso” di storie e di esperienze, le più trasversali possibili, tuttavia coerenti e convergenti verso obiettivi comuni per una “Better Life”. Da canto suo, Civicum prosegue nell’attività di sviluppo e diffusione presso la PA di strumenti di rendicontazione e analisi finalizzati alla maggiore trasparenza per una migliore efficienza ed efficacia dell’operato pubblico.

Programma Vo.Ci 2019

I WORKSHOP

Sala Convegni A

SALA CONVEGNI (A) ore 14:00 – 15:00

1A Aria Nuova in Val Padana: Boschi invisibili e altre iniziative

“Si studia e si lavora!”: è il sottotitolo naturale per questo workshop sull’ambiente. CIVICUM ha nel suo DNA un genoma di ricerca applicata su temi che per 15 anni ha concretizzato in molti Comuni e Uffici Periferici dello Stato. Lungo la strada CIVICUM ha sentito l’esigenza, e avuto l’opportunità, di incontrare splendidi compagni di cammino. Essi hanno nuovamente e profondamente convinto i «civitesi» e i partecipanti alle iniziative che pensiero e azione devono essere sempre strettamente coniugati. Il metodo più efficace per spiegare è l’esempio, cosa che permette nel contempo di portare effetti benefici misurabili. L’entusiasmo sorridente di Retake è grande e vuole testimoniare in Vo.Ci 2019 i suoi numerosi progetti e i risultati messi a terra. In modo specifico e unico il rinnovamento degli edifici scolastici in collaborazione fisica con genitori e ragazzi. Non si tratta solo di avere le pareti delle scuole rinfrescate con pitturazioni antismog, ma anche di una più forte coesione delle famiglie con il personale delle scuole. Lavorando insieme si sono nuovamente scoperti tutti dalla stessa parte. La Qualità dell’Educazione é correlata anche alla cura degli ambienti dove si studia e la comunità vive insieme. Il rapporto elaborato da CIVICUM “ARIA NUOVA IN VAL PADANA” può servire a tutte le associazioni, gli enti pubblici, le società profit e non-profit, per testimoniare una volta di più il grave e preoccupante livello di inquinamento della nostra aria. Come Retake ogni giorno dimostra, dobbiamo tutti darci da fare non solo a parlare, ma anche e specialmente a fare il nostro bene e contemporaneamente il bene degli altri.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Matteo Lazzarini – Direzione Generale Ambiente e Clima Regione Lombardia
  • Panel: Pierluigi Molajoni (Civicum), Andrea Amato (Retake), Massimo Bernardoni (Airlite), Massimo Beccalli (SOL group), Maria Rita Gismondo (Ospedale L.Sacco)
Scarica le slide

SALA CONVEGNI (A) ore 15:00 – 16:00

2A Smart Cities e Smart Logistics: Quale il futuro della mobilità?

I dati demografici ed economici mostrano che il mondo sarà attraversato da un ulteriore e impressionante spostamento della popolazione dalle aree non-urbane a quelle urbanizzate. Il National Geographic prevede che oltre il 65% della popolazione mondiale vivrà in zone ad alta densità urbana; secondo le previsioni per l’Italia del 2030 il 75% della popolazione risiederà in aree urbane. L’impatto piú significativo ricadrá su:

  • “chi_ha” verso “chi_non_ha” (povertà urbana)
  • ma soprattutto sull’ambiente.
La impellente riorganizzazione del centro urbano deve tenerne conto. Secondo il Better_Life_Index dell’OCSE l’Italia può significativamente migliorare:
  • il piú ampio coinvolgimento dei cittadini sulle decisioni locali e nazionali (Civic Engagement and Governance)
  • la qualità dell’ambiente (Enviromental Quality), in particolare la qualità dell’aria e lo smaltimento dei rifiuti.
Un tema così esiziale non poteva non essere al centro della attenzione di CIVICUM e delle associazioni civiche riunite qui a VO.CI 2019: imprescindibile in questo ambito la presenza e l’azione interdisciplinare di tutte le forze e degli agenti coinvolti; in primis i cittadini e le loro competenze. Tutti, gli agenti economici, finanziari, la PA, dovranno cooperare con maggiore intensitá e tempestività in armonia con i processi decisionali coordinati dal Parlamento e dal Governo tramite i suoi uffici esecutivi. La complessità delle numerosissime sfide, delle soluzioni sfornate a ritmi «tecnologici», dei milioni e miliardi di persone coinvolte, della simultaneità dei cambiamenti, in spazi e tempi ridotti, non puó piú essere né lenta né costruita a tavolino e secondo un progetto unitario ed eternalista. C’è bisogno di una bussola che indichi non una stella polare fissa, ma una direzione euristica che consenta aggiustamenti di percorso strada facendo e contemporaneamente ad altre iniziative. Il Better_Life_Index bene si presta a questo scopo. Lo sviluppo della Smart Cities porterá inevitabilmente cambiamenti paralleli su piú fronti e tutti dovranno avere un grado di accettabilità parziale, elastica e comunque compatibile in ampia percentuale, ma non in tutto.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Marco Granelli - Assessore Mobilità Comune di Milano
  • Panel: Maurizio Liverani (Civicum), Giulietta Pagliaccio (FIAB), Gianluca Iorio (MiMoto), Gianluca Cristoforetti (INU), Edoardo Croci (Università Bocconi), Stefano Sordelli (Volkswagen Group Italia)
Scarica le slide

SALA CONVEGNI (A) ore 17:00 – 18:00

4A Gestione Pubblica e Privata di Arte e Cultura: L'utilità di una "collaborazione matura"

Con la Cultura si mangia! Il moltiplicatore economico innescato dallo spettacolo dell’arte e della cultura in Italia Ogni euro investito in questo settore produce in media 1,6 euro di PIL (reddito-pro-capite), questo è; molti intuiscono che il suo potenziale può essere molto piú elevato di così. Non solo il turismo e il commercio se ne avvantaggiano, ma anche i curatori del patrimonio degli italiani (es. restauratori, artigiani, designer). Vi sono molte associazioni di Volontariato Civico, in alcuni casi molto grandi, che lo difendono, lo proteggono e lo mostrano con grande entusiasmo anche riuscendo a trovare finanziamenti a parziale copertura dei costi. Si può fare molto di più e gli italiani sanno come fare. Bisogna però lasciarli liberi di fare e bisogna aiutarli. Per lo sviluppo culturale e anche economico il prerequisito imprescindibile è la conoscenza diffusa di quanto riescono a fare gli operatori pubblici, nonostante gli scarsi mezzi a disposizione e il sistema talvolta inefficiente se non addirittura bloccato. Sandrina Bandera è un rappresentante illuminato della PA che ha avuto la forza e il coraggio di spingersi oltre gli schemi e i limiti delle tradizioni. CIVICUM – dopo aver analizzato i bilanci sia della Pinacoteca che della Accademia di BRERA - ha prodotto e “donato” alla PA lo strumento del RENDICONTO ECONOMICO INTEGRATO – REI per offrire ai Cittadini, ed anche alla PA, trasparenza e consapevolezza nella gestione dei musei autonomi e dei poli museali. Le porte sono aperte per molti altri atti di volontariato civico e di iniziative di collaborazione tra pubblico e privato (es. Art bonus) a favore del capitale di cultura che i nostri avi ci hanno lasciato e che ora sono i motori di crescita e di benessere del nostro Paese.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Sandrina Bandera
  • Panel: Stefano Cianchi (Civicum), Stefania Morellato (Artache), Alessia Zorloni (IULM), Stefano Baia Curioni (Università Bocconi), Bertram Niessen (CheFare), Filippo Cavazzoni (Istituto Bruno Leoni)
Scarica le slide

Sala Convegni B

SALA CONVEGNI (B) ore 14:00 – 15:00

1B Radio Vo.Ci e la qualità civica dell'informazione

Chiamarsi KRISTALL RADIO non può definirsi un caso ma piuttosto un destino! Quando CIVICUM, qualche anno fa, ha avuto il privilegio di imbattersi in questa allora piccola radio libera di Milano, abbiamo avuto un’ulteriore prova e testimonianza [N1] di quanto sia trasversale e forte il movimento di volontariato civico del nostro paese. Da quel giorno non abbiamo mai smesso di entusiasmarci a vicenda nello scoprire come fosse sinergico e potente il messaggio via etere del nostro operato e del nostro sforzo volontario. E’ nata RADIO VO.CI, viva RADIO VO.CI! Il 2019 vedrà così proseguire le trasmissioni sull’EDUCAZIONE CIVICA come la intendono i soci e gli amici di CIVICUM (nel concreto del quotidiano): temi di rilevanza enorme, come l’accesso trasparente alle istituzioni e il loro dovere di rendicontazione (accountability), l’educazione economico-finanziaria, la maggiore efficienza dei servizi pubblici, la loro efficacia e la loro piena ed effettiva fruibilità comparata e molto altro. Sono i temi che spesso sembrano complessi solo a causa di un inutile gergo talvolta un pó troppo buro-narcisistico; si possono spiegare in italiano corrente, con efficacia, comprensibilitá, fornendo notizie (vere) e consapevolezze di vita reale e vissuta dai Cittadini. Con fermezza e determinazione siamo in lotta civica con i generatori di FAKE NEWS, di distorsioni e di strumentalizzazioni di notizie vere. Ci sono persone e organizzazioni oscurano alla vista le loro azioni perché agiscono contri gli interessi dei Cittadini.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Angelo Cardani – AGCOM
  • Panel: Fabio Raineri (Civicum), Angelo Allegri (Il Giornale), Riccardo Puglisi, Giuseppe Tipaldo, Christian Rocca, Laura Bononcini (Facebook)
Scarica le slide

SALA CONVEGNI (B) ore 15:00 – 16:00

2B Trasparenza e Partecipazione per una maggiore efficienza ed efficacia della giustizia

Le gravi e croniche lacune nel funzionamento delle nostra giustizia, civile, penale ed amministrativa, sono purtroppo ben note a tutti. L’analisi critica è necessaria ma alla diagnostica deve necessariamente seguire l’impegno di tutti i cittadini per spingere ed ottenere un cambiamento radicale dello stato delle cose, un salto quantico della nostra performance sociale collettiva. Alcuni anni fa – ancora una volta grazie alla sensibilità personale di un rappresentante della PA – CIVICUM ha avuto la possibilità di poter elaborare il RENDICONTO ECONOMICO INTEGRATO - REI per il Tribunale di Bologna. Anche in questa occasione lo strumento fu “donato” alla PA sperando potesse essere adottato su scala maggiore e implementato con continuità nel tempo ampliandone via via il perimetro e la scala di copertura. Oggi la Presidente della Corte di Appello di Milano, la dottoressa Marina Tavassi, può contare sul prezioso volontariato civico espresso dall’Associazione PROSPERA che permette a giovani meritevoli di accedere alle aule ed attività del Tribunale innescando processi innovativi finalizzati ad una maggiore efficienza dei processi di “produzione di Giustizia” per il Paese. Una cura nuova ed efficace sulla dimensione temporale degli stessi, elemento assolutamente critico su cui l’intero Paese sconta un’arretratezza culturale molto grave, pesante macigno sul motore di sviluppo economico e sociale complessivo.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Rosalba Di Francesco - Corte d’Appello di Milano
  • Panel: Francesco Abbozzo Franzi (Civicum), Sabino Illuzzi (Prospera), Claudio Castelli (Corte d’Appello di Brescia), Giovanni Staiano (Responsabile Ufficio Affari Legali ABI).
Scarica le slide

SALA CONVEGNI (B) ore 16:00 – 17:00

3B Efficienza ed efficacia della scuola nel valorizzare il Capitale Umano

Dagli economisti é stata recentemente accertata la diretta correlazione fra capitale umano, reddito-pro-capite e Qualitá della Vita. Da sempre per i genitori è stata un’intuizione che è valsa ogni sacrificio e sforzo pur di mettere i propri figli nelle migliori condizioni per il loro futuro. Non è un caso se vi sono molte associazioni che si impegnano nell’educazione. È il riconoscimento istintivo che la conoscenza è la precondizione per un futuro migliore e per il funzionamento dell’ascensore sociale. Purtroppo dobbiamo prendere atto del rallentamento e della tensione a preparare i figli ad un futuro sempre piú sfidante. Abbiamo tutti la consapevolezza che luoghi smandrappati smandrappano anche gli animi. In un altro workshop do Vo.Ci 2019 trattiamo proprio di questo tema. Qui intendiamo invece sottolineare che il buon funzionamento didattico dipende anche dalla buona gestione economica e dalla gradevolezza degli ambienti. Il prerequisito a tutto ció è la conoscenza di quanto costa la scuola, di come vengono allocate le risorse e chi sono i responsabili della conduzione. Allo scopo CIVICUM ha proposto uno schema di rendicontazione (il REI) semplice e leggibile sia dalle famiglie sia dagli amministratori pubblici. Di questo e di altre sfide del sistema scolastico ci parla la Preside del Liceo Leonardo da Vinci di Milano. L’associazione CIVETTA è stata fondata da giovani che si sono impegnati sul tema dell’educazione dei più giovani; i giovani di CIVETTA conducono moltissimi corsi e interventi educativi in molte scuole, dedicando il proprio tempo e le proprie risorse ai piú giovani di loro. CIVETTA punta a far sperimentare in pratica quanto sia utile il “pensiero lento”, la conoscenza razionale e meditata; ma piú di tutto, l’associazione CIVETTA intende far maturare la consapevolezza relazionale, il confronto calmo e produttivo per trovare il miglior equilibrio fra persone diverse con aspettative diverse: il senso civico.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Luisa Amantia - Liceo Scientifico Leonardo dV di Milano
  • Panel: Stefano Cianchi (Civicum), Riccardo Haupt (Civetta), Vincenzo Manes (Dynamo Camp), Luca Berta (Deloitte), Giulia Detomati (InventoLab)
Scarica le slide

SALA CONVEGNI (B) ore 17:00 – 18:00

4B Educazione Finanziaria come moltiplicatore di fiducia collettiva

La crisi economica e sociale degli ultimi anni ha investito l’intero globo e il nostro paese in modo pesante ed irreversibile: gli impatti sono stati molteplici, con forti spirali di “coupling” negativo tra economia reale e economia finanziaria: sono state perse milioni di imprese nel mondo e distrutto ingenti quantità di risparmio e ricchezza dei paesi. Pur non potendo rimediare ex-post a quello che è stato un vero e proprio “tsunami” globale delle economie, una maggiore e migliore educazione finanziaria della società civile avrebbe certamente aiutato moltissimo nel rafforzare preventivamente le difese immunitarie della società civile riducendo, in parte, gli impatti più severi che hanno creato, e creano tuttora, tanta sofferenza a tutti i cittadini, in particolare quelli nelle posizioni sociali più fragili. In questo workshop vogliamo portare la testimonianza di associazioni, operatori pubblici e privati, cittadini per cui la missione di migliorare e diffondere sempre di più le nozioni basiche di finanza ed economia presso ogni cittadino, in particolare i più giovani e i più deboli, rappresenti una vera emergenza e priorità umanitaria. Un investitore più consapevole è un cittadino più maturo, con maggior comfort operativo e fiducia negli operatori, nonché minor diffidenze verso il sistema, meno paure verso le istituzioni, a loro volta costrette dalla maggior conoscenza a rendersi sempre più trasparenti, meritevoli, attente alla collettività.

Intervengono
  • Testimonial Guest (PA): Magda Bianco – Banca d’Italia
  • Panel: Davide Grignani (Civicum), Micheline Arsenault (AIAF), Andrea Sironi (Borsa Italiana), Giordano Martinelli (AcomeA),  Ugo Loser (Arca Fondi SGR), Giuseppe Lusignani (Prometeia).
Scarica le slide

Proposte

Le 8 proposte del Volontariato Civico al Governo Italiano

Venue

Dove ci vediamo?


  • Vo.Ci 2019
    Borsa Italiana - Palazzo Mezzanotte
    Piazza degli Affari, 6, 20123 Milano MI
  • Per info:
    [email protected]