Con la legge di Stabilità per il 2016 il legislatore ha approvato una nuova forma giuridica d’impresa in Italia:

la società a beneficio comune – Società Benefit o anche Benefit Corporation

Ossia una società che opera con finalità di profitto ma con un chiaro vantaggio per le persone, la comunità, il territorio e lambiente (vedi anche Società Benefit). L’Italia è il primo paese sovrano in Europa a regolamentare questo tipo di impresa e di questo come Italiani dovremmo esserne molto orgogliosi. Questa norma, valida dal 1mo gennaio 2016, sta ottenendo un discreto successo ed infatti siamo già ad oltre 32 società che si sono dotate di questa forma giuridica nel nostro paese.

L’idea della Benefit Corporation è nata in USA da B Lab, società non-profit che già dal 2010 ha iniziato a certificare le aziende che volontariamente soddisfano determinati standard di trasparenza, responsabilità e sostenibilità.

Ma quali sono i vantaggi di diventare una B Corp (“B” sta per Benefit)? Ce lo spiega meglio Richard Stammer, un dirigente della Cabot Creamery Cooperative in un articolo pubblicato lo scorso dicembre sul Harvard Business Review: In primo luogo un impatto positivo sui suoi clienti, quelli sensibili sempre più al tema delle attività sostenibili, poi una maniera di migliorare l’efficienza dei sistemi produttivi con rispetto dell’ambiente e non ultimo un elemento attrattivo per i giovani con talento.

Per saperne di più guarda:  Società benefit, ecco i battistrada (ilSole24ore ), Certified B Corps and Benefit Corporations