Prosegue senza soste l’impegno di CIVICUM riguardo ai conti della Giustizia italiana, avviato con successo nel 2014 con la realizzazione per il Tribunale di Bologna del progetto denominato “La Rendicontazione Economica dei Tribunali”: il primo bilancio completo di un Tribunale Ordinario italiano, caratterizzato da un set di indicatori per il controllo di gestione.

Molto importante, dunque, può essere considerato l’incontro tenutosi il 22 aprile scorso tra il presidente di CIVICUM, Federico Sassoli de Bianchi, e il Dr.Melillo, capo di gabinetto del Ministero della Giustizia.

L’apprezzamento del Ministero riguardo al progetto realizzato da CIVICUM per il foro di Bologna ha portato a un impegno reciproco per sviluppare su tale solida base un formato estendibile a tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è la creazione di un modello ministeriale incentrato su: controllo di gestione economica, previsione di spesa, migliore scelta organizzativa e gestionale, trasparenza nell’utilizzo delle risorse pubbliche.

I prossimi passi prevedono da un lato il confronto del Ministero con i suoi interlocutori potenzialmente interessati alla presentazione dell’iniziativa, mentre CIVICUM dal canto suo prenderà contatto con un determinato numero di Tribunali: sedi di medie/grandi dimensioni rappresentative di tutto il territorio italiano e di una popolazione di oltre 5 milioni di abitanti. Tale articolazione permetterà anche di effettuare un’analisi comparata e di definire modalità di benchmarking tra i Tribunali.

A riguardo nei prossimi giorni l’associazione presenterà al Ministero una dettagliata proposta operativa.